19
Ott
2018

Madonna di Viggiano. Fiaccolata nei Sassi con la venerata immagine della Madonna.

Foto Francesco Giase

 

Riferimento di leggende e simbolo religioso la statua mariana dal Monte di Viggiano sorveglia idealmente l’intera regione. 

E infatti nel 1890, papa Leone XIII incoronò la Madonna del Monte di Viggiano “Patrona e Regina” della Lucania. L’investitura fu ribadita da papa Paolo VI nel 1965:

«È noto che nel territorio delle diocesi di Potenza e Marsico esiste un Tempio Sacro, quasi augusta reggia, carissimo a tutto il popolo della Lucania, dedicato alla Beatissima Madre di Dio Maria SS.ma del Sacro Monte di Viggiano. Ivi infatti si trova il Simulacro venerando, immagine per antichità e bellezza dell’Augusta Vergine, reggente il Fanciullo Gesù; tale Simulacro, come viene assicurato, fu trovato prodigiosamente indicato da una fiamma celeste, sul vicinissimo Monte, che è tra i più alti monti della Lucania; e Maria SS.ma sotto lo stesso titolo, dato a Lei ed insieme al tempio ed al luogo, fu sempre proclamata e venerata come Patrona e Regina di tutta la Regione».

l’immagine della Madonna del Sacro Monte di Viggiano, Regina e Patrona della Lucania, in questi giorni ha fatto visita alla città di Matera. Successivamente sarà accolta dalla comunità della diocesi di Potenza – Muro Lucano – Marsico nuovo. 

Molto suggestiva la processione con le fiaccole che ha coinvolto circa duemila persone e che ha attraversato il centro storico e i Sassi di Matera.

L’evento è stato promosso grazie al contributo dell’associazione Maria Santissima della Bruna, che ha coinvolto anche i soci, l’associazione Cavalieri della Bruna, gli Angeli del Carro.

Dalle due diocesi è stata diffusa una nota congiunta: “L’auspicio delle nostre Chiese è che la visita della Madonna alle due città capoluogo della Regione si traduca in una rinnovata presa di coscienza dell’unità della nostra comunità regionale e della sua identità storica, della quale il dato cristiano costituisce certamente un elemento essenziale. Con Maria vorremmo riscoprire la gioia di saperci un’unica Chiesa, un’unica famiglia, un’unica Regione; con Lei, vorremmo imparare ad amare maggiormente questa terra e insieme a tutti coloro che la abitano assumerci la responsabilità di progettare il suo sviluppo integrale, che non solo non lasci indietro nessuno, ma che anche non dimentichi nessuna delle dimensioni dell’essere umano, da quella socio-economica a quella morale e spirituale”.



Commenta Madonna di Viggiano. Fiaccolata nei Sassi con la venerata immagine della Madonna.